Sulle orme di Cézanne

Cézanne, magico pittore impressionista che mi ha tanto insegnato sui colori, a distogliere lo sguardo dalla figura, per concentrarsi sull’insieme, sulla natura.
Cézanne, che ha fatto dell’arte la sua vita.
Cézanne, instancabile lavoratore che lascia un amico sull’uscio per ore in attesa di finire il suo dipinto.
Cézanne, seduto alla Cave di Bibemus ha dettato le basi del cubismo.

Potevamo non andare ad Aix-en-Provence, sua città natale, per scoprire dove è nato tutto? Assolutamente no, quindi siamo partiti e abbiamo fatto amicizia con questo splendido artista!

Aix-en-Provence: la città
Aix è una città accogliente, che trasmette il tipico calore delle città del sud della Francia.
E’ una città elegante, i viali sono alberati, le fontane maestose, le chiese intime, le case sono color ocra e dalle finestre pendono fiori colorati. I bar hanno il dehors e le persone si siedono a sorseggiare qualcosa di freddo. Le pasticcerie riempiono le vie e i loro profumi ti catturano dentro: i Calissons, dolce raffinatezza.

Aix è piena di colori, profumi e arte. Nelle piazze troverete giovani che si fermano a suonare uno strumento o a cantare la loro musica. Gallerie d’arte, mostre fotografiche.
Aix è una tavolozza che raccoglie i colori delle tele di Cézanne. Passeggiando per le sue vie li riconoscerete!

Sulle Orme di Cézanne
Andando all’ufficio del turismo si può facilmente procurarsi una cartina dell’itinerario consigliato o si può scaricarlo online dal sito dell’Ufficio del Turismo.
L’itinerario vi porterà in ogni angolo della città in cui Cézanne ha respirato o di qualcuno che aveva avuto a che fare con lui! Se passare sotto la casa della sorella può sembrare troppo, bisogna dare il merito a questo itinerario di far visitare tutta la città e anche angoli molto carini!

Le tappe fondamentali per noi sono state:
a) Le Cave di Bibemus.
Dopo aver prenotato la visita all’ufficio del turismo, ci siamo diretti alle Cave. Il posto è incantevole, la guida veramente disponibile e chiara. Si segue un itinerario all’interno di questa area, qua e la sono installati dei pannelli che riproducono la tela realizzata dal pittore. Ad incantare è la natura e non stupisce che Cézanne ne abbia tratto ispirazione! Ogni angolo è una mescolanza di colori unica!
b) L’atelier Cézanne.
Anche qui prenotiamo la visita guidata dall’ufficio del turismo. All’interno di questa carinissima casa si trova la stanza dove Cézanne allestì il suo studio: fu lui a progettarla in modo da catturare più luce possibile e alzando il tetto per avere uno spazio maggiore. All’interno sono riportati molti oggetti che si trovano nei suoi quadri. Incantevole! Ci si perde a rimirare ogni piccolo oggetto! La guida è veramente fantastica: racconta moltissime chicche sulla vita di Cézanne!
c) Le Chemin de la Marguerite.
Sopra l’atelier, si trova questa strada che porta ad un terrazzamento da cui si può godere di una splendida vista sulla Montagne Saint Victoire. Scalino dopo scalino, un ulivo dietro l’altro, siamo arrivati in vetta a questo piccolo sentiero, li dove molti artisti posizionavano il cavalletto per ritrarre questa Signora in blu che è la montagna, circondata di verde e di ocra.

 

LINK UTILI
Ufficio del turismo: per avere informazioni su Aix-en-Provence, cercare itinerari.
Sur les pas de Cézanne: per guardare direttamente l’itinerario Sulle orme di Cézanne, con le relative tappe. E’ in francese.
Atelier Cézanne: sito dell’Atelier, dove trovare informazioni, storia e quant’altro.
Cézanne en Provence: per trovare informazioni sul pittore, sulla sua vita, sui luoghi.

Rispondi